Sign Up For Our Free Newsletter
Subscribe

Intervista con Elisa Guidarelli – Wedding Dog Sitter

Occhi che sprizzano allegria, folti capelli rossi e ribelli, un amore infinito per il migliore amico dell’uomo… Elisa Guidarelli è l’ideatrice del 1° servizio professionale di dogsitting per matrimoni ed eventi in Italia. Sempre occupata tra pelosi, matrimoni, apparizioni in TV, social networks e chi più ne ha più ne metta, ha trovato un po’ di tempo per rispondere alle domande che la nostra Fiorella le ha posto per permettere a tutti voi di conoscere Elisa dal punto di vista professionale e personale.

ELISA GUIDARELLI CaroliEventi Blog

1. Ciao Elisa, come nasce il tuo progetto?

Ciao Fiorella e un saluto a tutti i lettori del blog “Caroli Eventi”. Wedding Dog Sitter nasce nel 2010, l’anno in cui mi sono sposata! Mentre organizzavo il mio matrimonio, mi sono resa conto che i nostri due cagnolini, Nico e Brie, non avrebbero potuto partecipare.  Siamo stati costretti a lasciarli a casa con una persona di fiducia, ma sarebbe stato splendido vederli scodinzolanti e felici accanto a noi. Se ci fosse stata una Wedding Dog Sitter l’avrei ingaggiata sicuramente! Pian piano l’idea di questa professione ha preso forma. Lavoravo nel campo cinofilo già da più di 10 anni e così mi sono informata ed ho scoperto che in Italia non esisteva nulla di simile! Io sono stata la prima, ho registrato il marchio e il mio sogno ora è una splendida realtà! Ogni volta è un’emozione vedere i miei clienti a quattro zampe felici di stare nella foto di famiglia…

2. In cosa consiste il servizio che offri?

Ci occupiamo del cane degli sposi a 360° sin da quando la sposa si prepara ed in casa c’è una tale confusione che il cane sarebbe stressato e nervoso… aspettiamo gli sposi all’esterno della chiesa o del comune,  andiamo a fare le foto con loro e così facendo fido è davvero partecipe della giornata: accanto ai suoi amati umani, vive attivamente il matrimonio e diventa a tutti gli effetti l’ospite d’onore! Coccolato e seguito in tutte le sue esigenze, viene anche immortalato dal nostro fotografo che in seguito realizza un servizio fotografico speciale “dal punto di vista del cane”; restiamo con il cucciolo fino al termine del ricevimento, cosicché sposi e cane possano stare tranquilli.

3. Nei servizi fotografici che ho visto degli eventi da te organizzati, ho notato che i tuoi clienti sono spesso “agghindati” per l’evento …

Beh, si ovviamente il cane viene reso elegante ma solo da un piccolo accessorio, mai invasivo, perché alla base del nostro servizio c’è un’etica molto rigida che salvaguarda il benessere, la dignità e il comfort del cane.

4. I cani di cui ti occupi sono molto diversi tra loro, come fai ad instaurare un rapporto di fiducia in così poco tempo?

Ho un’empatia molto forte e un rapporto di profondo amore e rispetto per i cani e questo riesce a farmi comunicare con loro a livello di emozioni e sensazioni. Ogni cane è ovviamente a sé, quindi sono io che mi adatto alle sue esigenze, senza mai farmi mettere le “zampe in testa” ma instaurando con lui un rapporto di fiducia e rispetto reciproco, lavorando sulla sua emotività e facendo si che sia felice e sereno accanto ai suoi padroncini. I miei innumerevoli anni di esperienza come toelettatrice ovviamente aiutano tantissimo, ma non si finisce mai di imparare e continuo a studiare il loro linguaggio, la psicologia canina, come comunicare attraverso il linguaggio del corpo… Insomma, può sembrare un lavoro banale ma non lo è affatto, anzi, è un ruolo di grande responsabilità anche nei confronti degli sposi che vogliono che quel giorno tutto sia perfetto!

5. Come hanno reagito le persone che ti circondano quando hai annunciato loro “da domani divento Wedding Dog Sitter”?

L’idea inizialmente faceva sorridere un po’ tutti, ma ha avuto subito un grande successo, sia mediatico che nel numero di coppie che hanno scelto il mio servizio. Nei primi 4 anni di attività mi sono presa cura dei cani degli sposi in più di 100 matrimoni in tutta Italia, isole comprese.

6. Quali sono le coppie che si rivolgono a voi?

Ho una clientela molto varia, da chi ha possibilità di spendere un po’ di più senza tanti problemi, a chi preferisce rinunciare a qualcosa pur di avere il proprio amore a 4 zampe accanto!

7. Raccontaci qualche episodio allegro o stravagante che si è verificato ad uno dei tuoi matrimoni … non so, qualche cane particolarmente vivace o burlone …

Diciamo che ogni matrimonio ha i suoi momenti sia buffi che teneri grazie all’invitato a 4 zampe, ma ricordo con piacere un matrimonio in stile americano all’aperto in cui Milo, nel momento in cui si sono scambiati le promesse ha abbaiato, come per suggellare quel momento! E’ stato dolcissimo e tutti lo hanno applaudito.

8. Se dovessi affidarti il mio Pax, senza nulla togliere alla tua professionalità, sarei comunque molto in ansia … quali sono i consigli che dai agli sposi che, come me,  soffrono della sindrome del distacco, che decidono di affidarsi a te?

Di stare tranquilli perché il loro cucciolo sarà sempre al loro fianco, lo vedranno e sentiranno ma non dovranno preoccuparsi di lui. Punto di forza del mio servizio è proprio che il cane partecipa in parallelo a tutto l’evento quindi è quasi sempre accanto agli sposi che godono della tranquillità di sapere che è coccolato e accudito da chi lo tratta come se fosse suo.

WEDDING DOG SITTER ELISA GUIDARELLI CaroliEventi Blog

9. Inizia un evento e … finisce un evento e … raccontaci delle tue emozioni prima, durante e dopo un evento.

Il mio ruolo, anche se può sembrare strano, non inizia mai il giorno del matrimonio stesso ma mesi e mesi prima, quando entro in contatto con i padroncini dei miei clienti a 4 zampe. Credo infatti che sia prima di tutto importante creare un rapporto di fiducia e amicizia perché devo occuparmi  di una parte importantissima della loro famiglia. È per questo che condivido con le mie spose preoccupazioni, ansie e gioie sul “big-day” e così, nel giorno effettivo del matrimonio, è come se io fossi un’amica degli sposi, e mi emoziono nel vederli felici con i loro amici fedeli al fianco. Ed è veramente bello quando, ad esempio, accompagno il loro cucciolo verso l’altare per aiutarlo nel suo ruolo così importante: quello di portare le fedi che uniranno per sempre i suoi padroncini! Devo però ammettere che l’emozione più grande la provo quando vado via a fine matrimonio. Lascio un pezzo di cuore ad ognuno di loro, che in 12/15 ore di lavoro insieme, mi fanno innamorare.

10. So che sei la padroncina di diversi cani … parlaci di loro!

Eh si, di ben 4 meravigliosi cani, ma anche di due mici stupendi! Andiamo per ordine:

РBrie ̬ una piccola meticcia chihuahuapincher, di circa 8/9 anni dal carattere esuberante ma anche forte. Era randagia, sarebbe dovuta restare con me per uno stallo di 3 giorni che sono diventati poi una vita insieme!

– Nico è un barboncino puro molto bello e molto timoroso, anche lui ha circa 8/9 anni. È stato salvato da una situazione di maltrattamenti e ora vive in simbiosi con me.

РSparta, un meraviglioso alano femmina di 2 anni, ̬ entrata nella mia vita in maniera incredibile e mi ha rubato letteralmente il cuore!

– Sirio, in fine, è un mix rottweiler/seguigio. L’ho adottato tramite Facebook dopo che era stato trovato legato nella piazzola di sosta di una superstrada. È un bellissimo combinaguai ma, in fin dei conti, chi se ne importa se ogni tanto distrugge qualcosa? la posso ricomprare… ma la felicità nel saperlo sereno dopo un abbandono tanto brutto e traumatico ripaga tutto!

11. Come ti organizzi per girare l’Italia?

Fino allo scorso anno avevo un camper che mi permetteva di spostarmi fuori Roma, ma da questo anno ci muoviamo in auto e aereo per una maggiore autonomia e velocità negli spostamenti frenetici dei matrimoni. Ovviamente, quando sono fuori per lavoro, ho una ragazza di assoluta fiducia che dorme a casa nostra per stare con i nostri 4 pelosi.

12. La tua casa è un’isola felice, fiabesca e quasi incantata … faccela conoscere un po’ meglio!

La mia casa è stata scelta in base alle esigenze dei miei pelosi! amiamo stare in campagna dove loro possono fare come vogliono, possono correre, stare in giardino, tornare dentro… sono liberi e si divertono! ma soprattutto non abbiamo vicini che possano infastidire i miei pelosi o lamentarsi. Può capitare che, per lavoro, rientriamo alle 5 del mattino e loro abbaiano felicissimi e fanno ovviamente un grande trambusto e questa cosa sarebbe veramente complicata da gestire se avessimo dei vicini. Poi non c’è niente di più bello per me che vivere in campagna, a due passi da un bosco stupendo da cui ogni tanto salta fuori qualche daino..

13. Se dovessi descriverti in poche parole, cosa mi diresti? Cosa si nasconde sotto quella folta chioma rossa?

Sicuramente non è facile descrivermi, ma posso dire di essere determinata, cocciuta, passionale e di mettere tutta me stessa in quello che amo. Sono una grande lavoratrice e, sotto sotto, sono un po’ timida ma grazie anche a questo lavoro ho scacciato via tanta timidezza e tirato fuori una grinta che non sapevo di avere.

14. Tuo marito è un fotografo e molto spesso collabora con te. Per esperienza personale so che non è facile lavorare con i propri partner. Come riuscite a conciliare professione e amore?

Coniugare lavoro e famiglia non è sicuramente facile anche perché si rischia di portare a lavoro quelle che sono le questioni personali… in più abbiamo tutti e due dei bei caratteri forti e quindi spesso ci capita di scontrarci! ma la forza delle nostre attività è proprio il lavorare insieme e così riusciamo a sostenerci, supportarci, consigliarci a vicenda e credo che questo sia veramente determinante e fondamentale per entrambi.

15. Come vi siete conosciuti?

Ci siamo conosciuti grazie a Facebook in modo molto casuale: non avevamo alcun amico in comune, eppure ci siamo ritrovati amici! Dopo 1 mese vivevamo insieme e dopo 6 mesi mi ha chiesto di sposarlo…

16. Wow, che romantici!!! Qual è stata la difficoltà più grande che hai incontrato organizzando il tuo matrimonio?

Beh devo dire che non ho avuto grandi difficoltà, anche perché abbiamo fatto un matrimonio molto semplice e country, senza strafare ma con tutto quello che ci piaceva. Sono mancati i miei amori a 4 zampe, ma proprio grazie a questo è nato Wedding Dog Sitter.

17. Qualcuno ha provato ad “imitarti”. Vuoi toglierti qualche sassolino dalla scarpa e dirci in cosa, tu che sei l’ “originale”, sei diversa dagli altri?

I primi tempi mi innervosivo tantissimo, perché ero comunque gelosa di una creatura profondamente MIA! ma con il tempo mi sono resa conto che più emulano (o per lo meno ci provano) più la mia attività ne guadagna in lustro, immagine e pubblicità! Spesso, infatti,  mi contattano coppie che hanno visto prima altri servizi similari e poi confermano me perché si rendono conto che nessuno, se non l’originale, ha:

  • più di 100 matrimoni di esperienza alle spalle;
  • le recensioni di oltre 60 coppie felicissime disponibili e consultabili sul sito;
  • foto professionali scattate da un fotografo che è esperto anche di pet-photography, etc.

Quindi, grazie a chi mi copia o si pubblicizza a mio nome, perché il numero di matrimoni che faccio incrementa di anno in anno anche grazie a questo.

wedding dog sitter logo CaroliEventi blog

18. Quali sono i tuoi progetti futuri?

Tra le novità c’è un grande progetto al quale ho lavorato per circa 1 anno e mezzo e che riguarda i viaggi di nozze con il cane (www.viaggidinozzeconilcane.come) e un progetto che riguarda la creazione di una linea di bijoux solidali (http://buff.ly/1kbwRzi).

La nostra intervista alla bellissima e solare Elisa si conclude qui. Siamo sicuri che molti di voi conoscevano già Wedding Dog Sitter e la sua ricciolissima ideatrice, ma siamo altresì sicuri di avervela fatta conoscere da punti di vista inediti e curiosi! In fondo siamo, per la maggior parte, donne e quindi interessate anche ad un po’ di sano gossip!! Chi l’avrebbe mai detto che galeotto fu Facebook?

Se possedete un pet, ora sapete che non dovete più preoccuparvi di doverlo lasciare a qualcuno nel vostro giorno più bello: Caroli Eventi e Wedding Dog Sitter pensano proprio a tutto, anche ai vostri amici a 4 zampe! Non avete più scuse ma solo tanti buoni motivi per rivolgervi a noi!

Ulteriori informazioni su Elisa Guidarelli li puoi trovare qui:

Website: www.weddingdogsitter.com

Facebook: facebook.com/WeddingDogSitter

Twitter: twitter.com/ElisaGuidarelli

CaroliEventi
About The Author

Comments
Join our conversation
antonio 7/23/14

Non ho mai letto in una intervista che tratta di una attività commerciale come la weddingdog sitter parole così arroganti riguardanti la presunzione di essere la numero uno piuttosto che la numero due di essere l’originale(veda bene la signora che di originale nella sua attività non c’è mica tanto visto che negli stati uniti esiste da tantissimo)e che quindi la creatura che sente profondamente sua è stata partorita da madre diversa e in tempi remoti ed ha una madre certa e sicuramente meno rabbiosa e quelli che la emulano lo hanno fatto dopo che ella stessa aveva ne più ne meno emulato altri.un pò di umiltà sicuramente non guasterebbe anche perche se si vuole essere il numero uno in qualsiasi campo è bene lasciarlo dire agli altri e non continuare a dirselo nello specchio…..

Ricerca
Post Recenti
Intervista con Elisa Guidarelli – Wedding Dog Sitter

Occhi che sprizzano allegria, folti capelli rossi e ribelli,

Stella York collezione sposa primavera 2015

Oggi in ufficio abbiamo fantasticato su abiti da sposa

Pronovias primavera 2015 Fashion Show

La collezione sposa primavera 2015 della Pronovias è

Archivio
Categorie
Instagram
Don't forget to check our fave's
Pronovias primavera 2015 Fashion Show